Incentivi europei per start-up: quali sono le opportunità? (Guida aggiornata a settembre 2021)

Home Il Blog Diritto commerciale e societario Incentivi europei per start-up: quali sono le opportunità? (Guida aggiornata a settembre 2021)

Incentivi europei per start-up: quali sono le opportunità? (Guida aggiornata a settembre 2021)

Incentivi europei per start-up: quali sono le opportunità? (Guida aggiornata a settembre 2021)

L’Unione Europea mette a disposizione delle start-up e delle PMI incentivi sotto forma di finanziamenti o contributi a fondo perduto.
Vediamo i più importanti.

1) Cultura Crea 2.0

Cultura Crea 2.0, misura promossa dal Ministero della Cultura, sostiene la nascita e la crescita di imprese – quindi anche start-up – e iniziative no profit nel settore turistico – culturale, in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, con i seguenti incentivi:

  1. “Creazione di nuove imprese nell’industria culturale”, che sostiene:
    • le micro, piccole e medie imprese (MPMI) dell’industria culturale costituite negli ultimi 36 mesi, comprese le cooperative e i team di persone fisiche che vogliono costituire un’impresa, che presentino programmi di spesa fino a 400.000 euro per la creazione o l’introduzione di determinati prodotti o servizi;
    • tramite un finanziamento agevolato a tasso zero, fino al 40% della spesa ammessa e un contributo a fondo perduto fino al 40%della spesa ammessa.
  2. “Sviluppo delle imprese dell’industria culturale e turistica”, chesostiene:
    • lo sviluppo e il consolidamento delle MPMI dell’industria culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e del settore manifatturiero tipico locale, che presentino programmi di spesa fino a 500.000 euro per la creazione o l’introduzione di determinati prodotti o servizi;
    • tramite:
      • un finanziamento agevolato a tasso zero fino al 60% della spesa ammessa, elevabile al 65% in caso di impresa femminile, o impresa giovanile o in possesso del rating di legalità.
      • un contributo a fondo perduto fino al 20% della spesa ammessa, elevabile al 25% in caso di impresa femminile, o impresa giovanile o in possesso del rating di legalità.
  3. “Sostegno ai soggetti del terzo settore dell’industria culturale”, che incentiva:
    • lo sviluppo e il consolidamento di imprese e di altri soggetti del terzo settore nelle attività collegate alla gestione di beni, di servizi e attività culturali lo sviluppo, che presentino programmi di spesa fino a 400.000 euro in determinate aree d’intervento;
    • tramite un contributo a fondo perduto fino all’80% della spesa ammessa, elevabile al 90% in caso di impresa femminile, o impresa giovanile o in possesso del rating di legalità.

  • Per presentare subito la domanda, cliccate qui.
  • Scadenza del bando: fino all’esaurimento delle risorse.

2) I bandi finanziati dal progetto Horizon 2020

Get it

Il bando Get it seleziona un massimo di 30 team di innovatori e/o start-up che:

  • generino impatto sociale, culturale o ambientale;
  • abbiano al proprio interno almeno una persona di età inferiore ai 35 anni;

fornendo loro l’opportunità di:

  • prendere parte a un percorso di incubazione/accelerazione, consulenza e mentorship, dal valore di mercato complessivo compreso tra € 20.000 e € 25.000;
  • far parte del portafoglio di partecipazioni di FSVGDA, con importanti benefici in termini di visibilità e accesso ai canali di comunicazione di FSVGDA e di Cariplo Factory S.r.l., presenza a eventi dedicati, ecc;
  • competere con le migliori start-up che avranno completato i percorsi per l’accesso a un ulteriore investimento da parte di FSVGDA, compreso tra un min. di € 25.000 e un max di € 50.000.

  • Per presentare subito la candidature, cliccate qui.
  • Scadenza del bando: 18 ottobre 2021.

I bandi DigiFed per Application Experiments, EIC Accelerator, ZERO, DIGITbrain, IMPACT EdTech e Living Lab sono stati chiusi nel mese di giugno 2021.

I prossimi aggiornamenti

La nostra pagina “incentivi alle imprese” vi aggiorna periodicamente con tutte le misure più rilevanti per le start-up innovative (cliccate qui per aprirla).

L’importanza di un supporto legale e fiscale

Come scegliere tra tutti questi incentivi?

Il nostro consiglio, soprattutto nelle prime fasi, è quello di affidarsi a professionisti seri, qualificati e con provata esperienza nell’attività di consulenza alle imprese, che vi guidino con sicurezza nella scelta delle modalità di finanziamento più sicure e in linea con la vostra strategia commerciale.

Il nostro Studio, grazie alla competenza e all’esperienza in tema di consulenza e assistenza alle start-up, sia in ambito legale che commerciale e societario:

  • fornisce a tutti gli imprenditori interessati ad avviare la propria start-up o a definire una business strategy ottimale, una consulenza e un’assistenza specifica nelle pratiche burocratiche e commerciali;
  • assiste i propri clienti nella fase di analisi del mercato, nella predisposizione del business plan e nella ricerca delle risorse economiche necessarie per finanziare la start-up;
  • affianca la società in ogni fase dello sviluppo, consigliando le migliori strategie commerciali e legali da attuare.

Contattateci immediatamente ai numeri 0683521985 o 3711453121, oppure scriveteci all’indirizzo info@studiolegalecoscia.it per una consulenza specifica.

Potrebbero interessarti

25 Ottobre 2021

Incentivi europei per le imprese: la guida aggiornata ad ottobre 2021

Incentivi europei per le imprese: la guida aggiornata ad ottobre 2021

9 Ottobre 2021

Incentivi nazionali per start-up: la guida aggiornata ad ottobre 2021

Incentivi nazionali per start-up: la guida aggiornata ad ottobre 2021

15 Settembre 2021

Incentivi nazionali per start-up: quali sono le opportunità? (Guida aggiornata a settembre 2021)

Incentivi nazionali per start-up: quali sono le opportunità? (Guida aggiornata a settembre 2021)