Consorzi per l’internazionalizzazione delle PMI

Home Il Blog Incentivi per le imprese Consorzi per l’internazionalizzazione delle PMI

Consorzi per l’internazionalizzazione delle PMI

Consorzi per l’internazionalizzazione delle PMI

Il Ministero degli Esteri – con Decreto del Direttore Generale per la promozione del sistema Paese n. 2512 del 10.05.2022 – ha previsto l’incentivo “Consorzi per l’internazionalizzazione”, una misura che mira a sostenere i progetti delle piccole e medie imprese aderenti ad un consorzio, nelle attività di diffusione internazionale dei propri prodotti.

La dotazione finanziaria dell’incentivo è di 1.507.044 euro, di cui quasi 570.000 euro destinati all’internazionalizzazione dei consorzi mono regionali della Regione Sicilia.

I destinatari dell’incentivo

Il contributo è rivolto ai soggetti costituiti in forma di consorzio o di società consortile/cooperativa, aventi per oggetto la diffusione internazionale dei prodotti e dei servizi, ai sensi della legge n. 134/2012, nonché il supporto alla loro presenza sui mercati esteri anche attraverso la collaborazione e il partenariato con imprese estere.

L’ammontare dell’incentivo

La misura “Consorzi per l’internazionalizzazione” consiste in un contributo a fondo perduto, concesso in regime de minimis– quindi entro un importo totale di € 200.000,00 ricevuto nell’arco di tre anni – pari al 50% delle spese ammissibili sostenute.

È erogato in un’unica soluzione, fino ad un massimo di 150.000 euro, sulla base della rendicontazione delle spese inviata in fase di presentazione della domanda.

L’oggetto delle agevolazioni

La misura finanzia i progetti aventi come obiettivo la diffusione internazionale dei prodotti delle PMI aderenti al consorzio.

In particolare, sono ammissibili i progetti:

  • rivolti ai mercati target secondo quanto previsto dalla Cabina di regia per l’Italia Internazionale;
  • d’importo complessivo non inferiore a 80.000 euro e non superiore a 300.000 euro;
  • avviati dopo il 1° gennaio 2019 e conclusi entro la data di richiesta del contributo.

Come presentare la domanda

La domanda deve essere inviata all’indirizzo PEC consorzi2022@postacert.invitalia.it, entro il 9 settembre 2022.

Ogni consorzio può presentare una sola richiesta.

Alla domanda, redatta utilizzando l’Allegato A (Modulo di presentazione della domanda), devono essere allegati i documenti previsti dal Decreto sopra indicato, tra cui:

  • l’atto costitutivo e statuto del consorzio;
  • i bilanci degli ultimi tre esercizi precedenti alla data di presentazione della domanda e relativi verbali di approvazione;
  • la relazione dettagliata sulle attività realizzate e sulle spese sostenute dal consorzio, redatta utilizzando l’Allegato B (Relazione finale attività realizzate);
  • i titoli di spesa (le fatture possono essere esclusivamente elettroniche, ad eccezione dei fornitori esteri).

L’importanza di un supporto legale

Presentare la domanda di accesso ad un incentivo, soprattutto per i neo imprenditori, può rivelarsi un ostacolo difficile da superare.

Il nostro consiglio, soprattutto nelle prime fasi, è quello di affidarsi a professionisti seri, qualificati e con provata esperienza nell’attività di consulenza alle imprese, che vi guidino con sicurezza nella scelta delle modalità di finanziamento più sicure e in linea con la vostra strategia commerciale.

Il nostro Studio, grazie alla competenza e all’esperienza in tema di consulenza e assistenza alle PMI, sia in ambito legale che commerciale e societario:

  • fornisce a tutti gli imprenditori interessati ad avviare la propria start-up o a definire una business strategy ottimale, una consulenza e un’assistenza specifica nelle pratiche burocratiche e commerciali;
  • assiste i propri clienti nella fase di analisi del mercato, nella predisposizione del business plan e nella ricerca delle risorse economiche necessarie per finanziare la start-up;
  • affianca la società in ogni fase dello sviluppo, consigliando le migliori strategie commerciali e legali da attuare e vi assiste dalla fase di predisposizione della domanda, sino alla concessione degli incentivi.

Contattateci immediatamente ai numeri 0683521985 o 3711453121, oppure scriveteci all’indirizzo info@studiolegalecoscia.it per una consulenza specifica.

Potrebbero interessarti

22 Agosto 2022

Incentivi nazionali per start-up e PMI: la guida aggiornata ad agosto 2022

Incentivi nazionali per start-up e PMI: la guida aggiornata ad agosto 2022

15 Agosto 2022

Bando “Brevetti + 2022”: incentivi alle imprese per lo sfruttamento economico dei brevetti

Bando “Brevetti + 2022”: incentivi alle imprese per lo sfruttamento economico dei brevetti

31 Luglio 2022

Bonus export digitale: un incentivo per l’internazionalizzazione delle imprese manifatturiere

Bonus export digitale: un incentivo per l’internazionalizzazione delle imprese manifatturiere