“Smart money”: una doppia misura per sostenere i progetti e gli investimenti nel capitale di rischio delle start-up innovative

Home Il Blog Incentivi per le imprese “Smart money”: una doppia misura per sostenere i progetti e gli investimenti nel capitale di rischio delle start-up innovative

“Smart money”: una doppia misura per sostenere i progetti e gli investimenti nel capitale di rischio delle start-up innovative

“Smart money”: una doppia misura per sostenere i progetti e gli investimenti nel capitale di rischio delle start-up innovative

“Smart Money” è una misura che prevede agevolazioni atte a facilitare l’incontro tra le startup innovative e la rete degli incubatori, con l’obiettivo di rafforzare la presenza delle startup in Italia e di supportarne le potenzialità.

Il Ministero dello Sviluppo economico, con Decreto del 18/09/2020, ha definito le condizioni, le modalità e i termini per la concessione dei contributi previsti dall’intervento agevolativo “Smart Money”, ai sensi dell’articolo 38, comma 2, del “decreto Rilancio”. La domanda può essere presentata a partire dalle ore 12.00 del 24 giugno 2021, al momento non è prevista una scadenza del bando, la misura infatti terminerà ad esaurimento delle risorse.

“Smart Money”: di che cosa si tratta?

“Smart Money” si rivolge alle imprese innovative italiane favorendo il rafforzamento del sistema delle start-up e sostenendo le stesse nella realizzazione di progetti di sviluppo facilitando l’incontro con l’ecosistema dell’innovazione.

La misura mira a supportare le potenzialità delle imprese innovative che si preparano a fare il loro ingresso nel mercato.

Se si trovano nella fase iniziale della loro attività, le imprese possono richiedere un contributo a fondo perduto per sostenere l’acquisto dei servizi forniti dagli enti abilitati, come ad esempio incubatori, acceleratori, organismi di ricerca ed innovation hub.

L’ incentivo “Smart Money” è rivolto alle startup innovative che intendono sfruttare i servizi specialistici e il know-how qualificato dei rappresentanti dell’ecosistema dell’innovazione per definire il loro progetto imprenditoriale e prepararsi per il lancio sul mercato.

Una volta completato il piano di attività ammesso alle agevolazioni, le start-up che soddisfano i requisiti previsti, possono richiedere un secondo contributo a fondo perduto. L’ iniziativa è promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e gestita da Invitalia, l’incentivo ha una dotazione finanziaria di 9,5 milioni di euro.

“Smart Money”: quali sono gli obiettivi della misura?

“Smart Money” è una misura prevista dal Ministero dello Sviluppo Economico, sotto forma di contributi a fondo perduto, diretta a:

  • supportare le start-up innovative nel sostenimento delle spese connesse alla realizzazione di un piano di attività in collaborazione con gli attori dell’ecosistema dell’innovazione, operanti per lo sviluppo di imprese innovative. In questo caso i contributi supportano fino all’80% delle spese sostenute per l’attuazione dei piani di attività, nel limite massimo di 10.000,00 euro per ogni start-up innovativa;
  • permettere l’ingresso degli attori dell’ecosistema dell’innovazione nel capitale di rischio delle start-up innovative.  In questo caso a queste ultime verrebbero riconosciuti contributi in misura pari al 100% dell’investimento nel capitale di rischio attuato dagli attori dell’ecosistema dell’innovazione abilitati, nel limite complessivo di 30.000,00 euro per ogni start-up innovativa.

Chi sono i destinatari della misura e quali requisiti devono avere?

Possono accedere alle suddette agevolazioni le start-up innovative (o le persone fisiche che intendono costituirne una) che, alla data di presentazione della domanda, siano in possesso, tra gli altri, di tali requisiti:

  • siano classificabili come piccole imprese regolarmente costituite da meno di 24 mesi, iscritte nell’apposita sezione speciale del Registro delle imprese e con sede legale e operativa ubicata su tutto il territorio nazionale;
  • si trovino nelle prime fasi di avviamento dell’attività o di sperimentazione dell’idea d’impresa (pre-seed), oppure nella fase di creazione della combinazione product / market fit (seed);
  • non operino nei settori dell’agricoltura primaria, della pesca e dell’acquacoltura.

Inoltre, le start-up innovative (o le persone fisiche che intendono costituirne una) devono presentare un progetto di sviluppo avente le seguenti caratteristiche:

  • sia basato su una soluzione innovativa da proporre sul mercato, già individuata al momento della presentazione della domanda di agevolazione, sebbene da consolidare negli aspetti più operativi;
  • preveda l’impegno diretto dei soci dell’impresa proponente e/o di un team dotati di capacità tecniche e gestionali adeguate o, in alternativa, il consolidamento del team e di tali capacità tramite la ricerca di professionalità reperibili sul mercato;
  • sia finalizzato a realizzare il prototipo (Minimum Viable Product) o la prima applicazione industriale del prodotto o servizio per attestare i feedback dei clienti e/o investitori.

Quando è il termine per presentare la domanda?

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 24 giugno 2021. Non è prevista una scadenza del bando ben definita in quanto la domanda potrà essere presentata fino ad esaurimento risorse.

Per presentare la domanda di ammissione alle agevolazioni “Smart Money” sono previsti anche alcuni documenti che variano in base alla tipologia di società.

Per le società costituite:

  • Schema domanda di ammissione alle agevolazioni
  • Dichiarazione di accordo preliminare
  • Curriculum società
  • Allegato 1 – Dichiarazione riepilogativa
  • Allegato 2 – Conformità agli originali della documentazione prodotta
  • Allegato 3 – Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà componenti dell’organo di governance
  • Allegato 4 – Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà legale rappresentante

Per le società non costituite:

  • Schema domanda di ammissione alle agevolazioni
  • Dichiarazione di accordo preliminare
  • Curriculum società
  • Allegato 1 – Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà soggetto proponente
  • Allegato 2 – Conformità agli originali della documentazione prodotta

Assistenza legale per ottenere gli incentivi

Lo Studio legale Coscia, grazie alla competenza e all’esperienza in tema di consulenza alle imprese e assistenza nelle pratiche di ottenimento dei contributi e dei finanziamenti sia in ambito nazionale che europeo:

  • fornisce alle aziende interessate tutte le informazioni in merito ai requisiti e alle modalità di accesso all’intervento “Smart money”, valutando preventivamente la sussistenza dei presupposti necessari per ottenere gli incentivi;
  • assiste i propri clienti nella predisposizione della documentazione necessaria e nell’inoltro della stessa secondo le modalità previste nel bando;
  • gestisce la pratica sino alla conclusione della stessa;

Contattateci immediatamente al numero +39 3711453121 o via e-mail all’indirizzo info@studiolegalecoscia.it, per ottenere i contributi previsti dall’intervento “Smart money”.

Potrebbero interessarti

13 Novembre 2022

Incentivi nazionali per start-up e PMI: la guida aggiornata a novembre 2022

Incentivi nazionali per start-up e PMI: la guida aggiornata a novembre 2022

5 Novembre 2022

“Concerie”: l’incentivo per le imprese conciarie che intendano accrescere la propria competitività

“Concerie”: l’incentivo per le imprese conciarie che intendano accrescere la propria competitività

1 Ottobre 2022

Incentivi nazionali per start-up e PMI: la guida aggiornata ad ottobre 2022

Incentivi nazionali per start-up e PMI: la guida aggiornata ad ottobre 2022